Dicembre 2016
Convegni, conferenze, mostre e altri eventi

Presentazione del volume:
Storie di uomini e di fiumi. Lungo le rive del Fiume Azzurro cercando la Cina di ieri e di oggi

Intervengono con l'autore Paolo De Troia, Maurizio Paolillo e Alessandra Spalletta.

Dopo anni di studio della documentazione del Pcc e del linguaggio dei leader politici cinesi, Stefano Cammelli svela al lettore molte importanti continuità nella tradizione politica e culturale cinese. Nonostante le ruspe, i successi, il denaro e l'inquinamento, l’arte di amministrare il potere e dialogare con la popolazione è ancora una grande scienza letteraria, maneggiata con sapienza e nel rispetto di una tradizione millenaria. Conoscitore attento della Cina contemporanea e del dibattito politico interno al partito, Cammelli ribalta la convinzione diffusa di una modernità senza passato. Le quotazioni delle società cambiano in borsa anche ogni giorno, non le aspirazioni degli uomini, immobili come montagne. È a questo mondo di ideali e di storia che il partito e il governo cinese si rivolgono, dimostrando una padronanza di linguaggio e una conoscenza della tradizione che spiega perché, nelle epoche trascorse, il governo cinese fosse presentato come composto da «letterati». In epoca di letture economicistiche della Cina, Cammelli mette in luce i molti filoni letterari di una grande cultura e di una tradizione millenaria: il segreto della forza della Cina, della sua coesione interna, della sua capacità di farsi ammirare nel mondo.


Istituto Confucio di Roma

2 dicembre 2016, ore 15:00

Circonvallazione Tiburtina n. 4
Aula T01

Seconda giornata di studi Florientalia

a cura di Valentina Pedone e Ikuko Sagiyama

Università degli Studi di Firenze

5 dicembre 2016, 10:00-13:00

Sala Comparetti, Piazza Brunelleschi 4
Firenze

Programma


Mostra fotografica “Il sentiero cinese”

Intervengono:

- Paolo Longo, corrispondente Rai dalla Cina dal 2004 al 2014 e autore della mostra
- Marco Del Corona, giornalista del Corriere della Sera
- Alessandra Lavagnino, professore di Lingua e cultura cinese dell’Università degli Studi di Milano

Da lunedì 5 a domenica 11 dicembre. Inaugurazione lunedì 5 dicembre, ore 18:00.

Orari di apertura: lunedì 14.30-19.30 / martedì, mercoledì, venerdì, domenica: 9.30-19.30 / giovedì, sabato 9.30-22.30

Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano

Comune di Milano, MUDEC
Presso MUDEC, via Tortona 56
Milano

Link


Conferenza:
"Lu Xun:
lingua, innovazione e coscienza critica nella letteratura cinese moderna"

Interviene Nicoletta Pesaro (Università Ca’ Foscari)

La conferenza si concentra sul grande scrittore e intellettuale Lu Xun 鲁迅 (1881-1936), autore della prima e forse più riuscita opera narrativa della letteratura cinese moderna nella nuova lingua vernacolare (baihua 白话). La sua figura carismatica eppure controversa caratterizza la vita politica e culturale del suo tempo e delle epoche successive, costituendo un esempio di ineguagliata lucidità e influenza nella storia moderna del Paese. Esaminando la sua spietata analisi socio-culturale della Cina nella fase di transizione alla modernità, lo stile efficace e innovativo della sua scrittura, che passa dai toni satirici del realismo critico e psicologico a quelli più lirici e nostalgici del saggio tradizionale e la galleria di personaggi con i quali riesce a dare una vivida rappresentazione del suo tempo “soltanto disegnandone gli occhi”, si intende evocare un’intera stagione letteraria, cosmopolita e rivoluzionaria, epitome della complessa e contraddittoria metamorfosi della Cina novecentesca.

Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Filosofia

6 dicembre 2016, ore 16:30

Palazzo S. Bernardo (Aula H)

Link
Locandina


Conferenza:
"Pagine di bambù e di seta:
Il pensiero cinese antico attraverso le fonti manoscritte"

Interviene Attilio Andreini (Università Ca’ Foscari)

Gli studi sinologici classici sono stati messi a soqquadro a seguito dell’acquisizione di un crescente numero di manoscritti vergati su bambù, legno e seta risalente a un periodo che va dalla fase degli Stati Combattenti (453–222 a.C.) fino alla dinastia Han (206 a.C.-220 d.C). Tali testimonianze impongono un’accorta e inevitabile riflessione sulla natura e sulla datazione delle fonti tradizionali e sul loro rapporto con i codici manoscritti, il cui impatto sugli studi storici, filosofici, religiosi, paleografici e codicologici è enorme portata. Basti pensare che soltanto il dieci per cento dei manoscritti rinvenuti in Cina a partire dagli anni '70 dello scorso secolo coincide con testimoni di opere già trasmesse. Cosa emerge, invece,dal restante novanta per cento di opere “inedite”? Le fonti ricevute coincidono o contrastano clamorosamente con le evidenze che trapelano dai codici?
Attilio Andreini si occupa di pensiero e trasmissione del sapere nella Cina antica (periodo Zhou e inizio dell’era imperiale), enfatizzando l’analisi filologica e paleografica di fonti manoscritte su bambù, legno e seta. Lavora presso il Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Filosofia

6 dicembre 2016, ore 14:30

Palazzo S. Bernardo (Aula H)

Link
Locandina


Conferenza:
"I Naxi: la cultura pittografica di un antico popolo dello Yunnan
di fronte alle sfide della globalizzazione"

Interviene Zhang Chao (Università di Perugia)

Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Filosofia

7 dicembre 2016, ore 10:00

Palazzo S. Bernardo (Aula H)

Aperitivo con l'autore:
Viaggio in Cina 1907-1908. Diario di Giovanni Vacca
di Tiziana Lioi con Roberto Vacca

Sarà presente l'autrice Tiziana Lioi, con Roberto Vacca.

Giovanni Enrico Eugenio Vacca nacque nel 1872 a Genova. Matematico di formazione, s’interessò alla lingua cinese mentre conduceva ricerche sulla numerazione binaria e Leibniz. Richiese quindi fondi all’Associazione per l’Esplorazione dell’Asia e dell’Estremo Oriente per un viaggio di ricerca in Cina, e lì soggiornò nel 1907-1908, vivendo in varie città cinesi e viaggiando molto.
Il volume presenta al lettore una raccolta di materiale vario, inedito, relativo al viaggio, insieme alla sua testimonianza umana, storica, sociale e antropologica sulla Cina d’inizio secolo. Avvalendosi di documenti sulla preparazione del viaggio, del diario e di un vasto epistolario fra Vacca e alcuni dei suoi maestri e amici, l’autrice offre un’ampia cornice per inquadrare il personaggio e il suo viaggio, il loro valore nell’Italia d’inizio secolo e la loro eredità nel panorama degli studi sinologici. Trattando materiali per la maggior parte inediti, il volume aggiunge un importante tassello alla storia della sinologia italiana e all’analisi della vita e dell’opera di Giovanni Vacca nel quadro dei rapporti fra Italia e Cina. Arricchiscono la trattazione notizie e informazioni, tutte desunte da documenti originali manoscritti trascritti nel testo, sull’Associazione per l’esplorazione dell’Asia e dell’Estremo Oriente, sull’IsIAO e sulla presenza italiana in Cina al principio del XX secolo.

Istituto Confucio di Roma

8 dicembre 2016, 17:30

Eur Palazzo dei Congressi - Stand D16
Fiera nazionale della piccola e media editoria

Conferenza:
"Mai Jia: una spy story tutta cinese"

Intervengono:
- Mai Jia, scrittore cinese e autore del libro
- Bettina Mottura, Ricercatore di lingua e cultura cinese - Università degli Studi di Milano
- Emma Lupano, Assegnista di ricerca - Università degli Studi di Milano

Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano

12 dicembre 2016, ore 18:00

Comune di Milano, MUDEC
Presso MUDEC, via Tortona 56
Milano


Conferenza:
"L’icona di Confucio nella pubblicità commerciale cinese:
un’esplorazione semiotica di due case studies"

Interviene Giovanna Puppin (University of Leicester)

Università degli Studi di Perugia

14 dicembre 2016, ore 10:00

Palazzo S. Bernardo (Aula H)


Conferenza:
"Presenza del Daoismo nell'arte tradizionale cinese

Interviene Maurizio Paolillo (Università del Salento)

Università degli Studi di Perugia

15 dicembre 2016, ore 10:00

Palazzo S. Bernardo (Aula H)


Focus sulla collezione cinese conservata nei depositi. Visite guidate

A cura del Mudec - Museo delle Culture di Milano

Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano

15 dicembre 2016, dalle 18:15 alle 18:45

Comune di Milano, MUDEC
Presso MUDEC,
via Tortona 56
Milano


In ricordo di Davide.
Giornata di studi in occasione dell'acquisizione del fondo Vona

Partecipano: Alessandra Brezzi, Ester Bianchi, Chiara Romagnoli, Maurizio Paolillo

Università degli Studi di Perugia
Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione

16 dicembre 2016, ore 14:30-18:30

Palazzo Stocchi, Piazza Morlacchi 30

Link


Vittorio Cotesta
Presentazione del libro:
Modernità e capitalismo. Saggio su Max Weber e la Cina, Armando Editore, Roma, 2015

Filomena Riccardi
Prospettive sociologiche sulla Cina: un’esperienza di campo.

Università di Napoli "L'Orientale" e Istituto Confucio di Napoli

16 dicembre 2016, ore 8:30

Palazzo Giusso, Aula 4.3
Piazza San Giovanni Maggiore

Locandina


Convegno:
"Dalle riviste a fumetti ai nuovi media. Un secolo di vignette satiriche in Cina"


Interviene Martina Caschera

Università di Napoli "L'Orientale" e Istituto Confucio di Napoli

20 dicembre 2016, ore 8:30

Palazzo Giusso, Aula 4.3
Piazza San Giovanni Maggiore

Locandina


Convegno:
"Buddhist Monastic Discipline in modern China and Beyond"

Convegno internazionale finanziato dalla Chiang Ching-kuo Foundation for International Scholarly Exchange (fondo triennale 2015-2018)

Partecipano: Ester Bianchi (Università degli Studi di Perugia), Raoul Birnbaum (University of California at Santa Cruz), Daniela Campo (Université de Strasbourg), Tzu-Lung Chiu 邱子倫 (UC Berkeley University), Dhammadinnā bhikkhunī (Dharma Drum Institute of Liberal Arts, Taiwan), Ann Heirman (Ghent University), Li Yuzhen 李玉珍 (Zhengzhi daxue, Taipei), Lin Peiying Lin (UC Berkeley/ Fu Jen Catholic University), Stefania Travagnin (University of Groningen), Wu Jiang 吴疆 (University of Arizona)

Università degli Studi di Perugia
Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione

20 dicembre 2016, ore 10:00-14:00


Palazzo Stocchi, Piazza Morlacchi 30

Link


Convegno:
"La nascita dell’antropologia cinese e il progetto di classificazione delle 56 minzu"

Interviene Valentina Punzi

Università di Napoli "L'Orientale" e Istituto Confucio di Napoli

10 gennaio 2017, ore 8:30

Palazzo Giusso, Aula 4.3
Piazza San Giovanni Maggiore


Locandina


Novità editoriali

Curatore: Paola Paderni
Titolo: Selected Papers 1.  Italian Association for Chinese Studies.
Editore: Cafoscarina
Anno: 2016
Luogo: Venezia


Indice:

- Paola Paderni, Preface
- Alessandra Brezzi, Four Foolish Pieces: the First Translations of the Italian Futurist Avant-garde
- Daniele Brombal, Policy Oriented Research in Contemporary China. Political Factors and their Influence on Research Processes
- Nicoletta Celli, The Dawn of Buddhist Art in China: Preliminary Thoughts on a New Approach to Early Buddhist Images
- Adriana Iezzi, “Chinese Modern Calligraphy” as a Reflection of Chinese Contemporary Culture: a Comparison between Modernism (Wang Dongling) and Avant-garde (Xu Bing)
- Elena Macrí, Beyond Tradition. The Practice of Artistic Interaction (ronghe 融合) and its Effect on Modern Chinese Landscape Painting
- Gianluigi Negro, From Web 2.0 to SoLoMo (from Sina Weibo to Weixin)
- Luisa M. Paternicò, Chinese Language Learning, Teaching and Assessment in Europe: the Need for Standardization
- Monica Romano, Issues, Trends and Cultural Adjustments in Translating the Bible into Chinese
- Tanina Zappone, Soft Language: China’s Political Discourse as a Tool for Soft Power


Curatore:  Lupano Emma
Titolo:
La Cina dei media. Analisi, riflessioni, prospettive
Editore:
UNICOPLI
Anno:
2016
Luogo:
Milano

Scheda:
Tribuna e vetrina per le iniziative e i risultati positivi del Paese, ma anche cassa di risonanza per una opinione pubblica sempre più sfaccettata e multiforme, nella Cina di oggi i media rivestono un ruolo centrale. Nel contesto di un Paese ricco di contraddizioni derivanti dalla rapidità del processo di modernizzazione, guidato da una dirigenza che proprio in questa fase sta marcando un nuovo passo verso le sfide del futuro, i mezzi di comunicazione, ma anche le istituzioni e i meccanismi preposti al loro controllo, richiedono speciale attenzione.
I contributi raccolti in questo volume, utilizzando metodologie di ricerca diverse tra loro, si soffermano su alcuni dei molteplici aspetti che riguardano la comunicazione e il sistema mediatico della Repubblica popolare: dall’aggiornamento delle modalità comunicative del
governo ai “we media”, dalle figure dei giornalisti ai cooking show televisivi, dai generi del cinema nazionale alla diplomazia di internet.
Riflessioni e analisi critiche che vanno in direzioni diverse e che, grazie all’opera di specialisti che lavorano direttamente su fonti in cinese, riescono a spaziare oltre i consueti confini che il ricorso a fonti indirette rende stereotipati e a dare conto della complessità di un panorama che sempre più influenza anche il resto del mondo.

Autore: Lupano Emma
Titolo
: Zhongguo Jizhe. Giornalisti cinesi: linguaggio e identità professionale.
Editore:
UNICOPLI
Anno:
2016
Luogo:
Milano

Scheda:
Questo volume è il frutto di una ricerca sul campo svolta tra il 2008 e il 2015 che è consistita nella raccolta di interviste orali in cinese a giornalisti freelance, redattori e studiosi di media in Cina. Dal corpus costituito dalle trascrizioni e dalle traduzioni in italiano di tali interviste nasce una selezione di testi presentati e commentati in questo volume con l’obiettivo di portare alla luce, da una parte, i riferimenti a problemi, temi e aspirazioni comuni di una comunità di discorso e, dall’altra, il ricorrere di espressioni, parole chiave, formule e metafore condivise.
Gli elementi discorsivi e lessicali identificati rafforzano l’ipotesi del rinsaldarsi di un’identità professionale condivisa tra le diverse figure che operano nel settore dei media in Cina oggi. Un risultato che appare rilevante soprattutto perché tale identità professionale ha dovuto ridefinirsi negli ultimi decenni in seguito alle riforme che hanno investito i media cinesi e alla diffusione sempre più ampia di forme di collaborazione esterna dei giornalisti cinesi alle testate su cui scrivono.


Rivista:  Interactions: Studies in Communication & Culture
Special Issue: "Chinese Media Histories, from the telegraph to the Internet"
Curatori: Gabriele Balbi (USI), Wu Jing (Peking Univsersity), Chen Changfeng (Tsinghua University)




Scheda


Altre comunicazioni

1st Edition – International Spring School
Media Systems: Comparative and Transnational Perspectives
Focus on China

This Spring School is addressed to advanced Master and PhD students and junior researchers in communication, media studies, journalism, political communication, sociology of communication and other related fields. It is particularly focused on the notion of “Media System” presenting, discussing and comparing global media systems and the methodological and interpretive challenges that are involved.
The Spring School is organized by the China Media Observatory of the USI Università della Svizzera italiana (Switzerland), in collaboration with the Department of Political Sciences at Università di Perugia (Italy) and the Department of Communication at University of California San Diego (US).


Further details

Application to be sent to springschool.mediasystems@gmail.com by January 15th, 201


Position:
University of Sydney
Deputy Director, China Studies Centre

The University of Sydney is seeking an academic to assist the Director of the China Studies Centre in the consolidation of the centre’s status as the leading interdiscipinary centre for the study of China in Australia.

Further details

Closing Date :11 January 2017


Call for papers:
THE SECOND INTERNATIONAL SYMPOSIUM ON CHINESE THEORETICAL AND APPLIED LINGUISTICS (ISOCTAL-2))

14-16 December, 2017, University of Milano-Bicocca, Milan, Italyy

Deadline for submissions: 15 May 20177
Notification of acceptance: 30 June 20177

Pdf


La newsletter è stata inviata dall' Associazione Italiana di Studi Cinesi. Affinché la newsletter non venga rifiutata come messaggio spam, è necessario salvare nella rubrica dei contatti l'indirizzo newsletter@aisc-org.it. Per essere rimossi dall'elenco dei destinatari inviare un'email con la dicitura "CANCELLAMI" nell'oggetto...

Copyright © 2016 AISC - Associazione Italiana di Studi Cinesiii